News Chieti-Pescara
Olivicolo - 12 feb 2016

BILANCIO OLIVICOLO 2016

BILANCIO OLIVICOLO 2016. In allegato

Visualizza Allegato

News Chieti-Pescara
Difesa News - Regione Abruzzo - 12 feb 2016

BOLLETTINO TECNICO REGIONALE DI DIFESA INTEGRATA n. 47 del 29/11/2016

BOLLETTINO TECNICO REGIONALE DI DIFESA INTEGRATA n. 47 del 29/11/2016. In allegato

Visualizza Allegato

News Chieti-Pescara
Difesa News - Regione Abruzzo - 11 feb 2016

BOLLETTINO TECNICO REGIONALE DI DIFESA INTEGRATA n. 43 del 01/11/2016

BOLLETTINO TECNICO REGIONALE DI DIFESA INTEGRATA n. 43 del 01/11/2016. In allegato

Visualizza Allegato

News Chieti-Pescara
Difesa News - Regione Abruzzo - 09 gen 2016

BOLLETTINO TECNICO REGIONALE DI PRODUZIONE E DIFESA INTEGRATA N. 34 DEL 30 AGOSTO 2016

Visualizza Allegato

News Chieti-Pescara
CAA - Infobandi - 04 feb 2015

PSR 2014-2020 A che punto siamo?

La regione Abruzzo ha inviato nello scorso mese di dicembre il proprio PSR per il periodo 2014/2020 alla Commissione Europea. Lo scorso 27 febbraio c’è stato un incontro informale a Bruxelles tra la regione e gli Uffici della Commissione europea. Si attende una lettera della Commissione confidenziale per iniziare la vera e propria trattativa bilaterale e rispondere ai rilievi che la Commissione farà alla bozza presentata. Verosimilmente il PSR della Regione Abruzzo 2014/2020 sarà approvato dalla Commissione non prima dell’estate e, quindi, i Bandi delle varie Misure saranno pubblicati dopo l’estate. Indubbiamente scontiamo ritardi sia dovuti alla regione (cambio di maggioranza), alla Commissione 8 pubblicazione degli atti delegati), ma anche allo Stato Italia che con molta lentezza ha visto approvarsi l’Accordo di partenariato e i Piani nazionali relativi al benessere degli animali, al piano irriguo e al piano nazionale per le assicurazioni. Diversamente prima dell’estate e in tempo utile saranno pubblicati i Bandi per alcune misure a superficie: indennità compensative e biologico 8 sia per il mantenimento che per chi inizia la produzione con il metodo biologico). Anche in questo caso scontiamo i ritardi nazionali per l’esatta individuazione delle regole per impedire il doppio finanziamento tra greening del primo pilastro e misure a superfice del secondo pilastro. La Commissione ha annunciato un Regolamento con il quale si consentirà lo slittamento del termine per la presentazione delle domande del regime di pagamento unico del primo pilastro e delle domande a superfice del secondo dal 15 maggio al 15 giugno. Questi ritardi privano l’agricoltura abruzzese delle risorse necessarie a consentire l’ammodernamento delle aziende, il ricambio generazionale e il sostegno allo sviluppo delle filiere organizzate delle nostre produzioni. Ritardi che vano colmati al più presto e che richiedono il pieno coinvolgimento delle Organizzazioni professionali agricole. La Cia d’Abruzzo, come sempre, è pronta a fornire la propria collaborazione per meglio rispondere alle esigenze dell’agricoltura, delle imprese e dei territori. Cia Abruzzo Carmine Masoni



News Chieti-Pescara
In Evidenza - 04 feb 2015

Buona Pasqua 2015 dalla Cia di Chieti

La Cia di Chieti augura a tutti una santa e serena Pasqua



News Chieti-Pescara
INAC - 04 gen 2015

Associazione Nazionale Pensionati. Petizione: "CAMBIARE VERSO ALLE PENSIONI BASSE E’ TEMA INELUDIBILE"

I pensionati hanno finora garantito, in larga misura, la tenuta sociale delle famiglie italiane subendo, nell’ultimo quindicennio, tagli, mancati aumenti, ridotte indicizzazioni, drenaggio fiscale: il potere d’acquisto dei loro assegni è ormai ridotto del 30%. Hanno sostenuto, negli ultimi anni, l’obiettivo di rilanciare l’economia, l’occupazione e l’impresa, riavviando la crescita e, in rigoroso silenzio e piena disponibilità, hanno fatto la loro parte accollandosi un carico di sacrifici ai limiti della sopportabilità. Sono impegnati sui temi della solidarietà, della difesa del suolo, dello sviluppo dei territori rurali, subendo il crescente isolamento ed i costi conseguenti a servizi pubblici sempre meno presenti in tali borghi. Ciò nonostante, tra impoverimento delle pensioni e disagi socio-assistenziali, i pensionati sono ormai relegati ai margini del dibattito politico-istituzionale e ben 8 milioni vivono in semi povertà, con assegni mensili sotto i mille euro e, 2,2 milioni addirittura sotto i 500 Euro. Anche Il Comitato per i diritti sociali del Consiglio d’Europa, nel rapporto di gennaio 2014, ha denunciato la violazione, in Italia, della Carta Sociale Europea: infatti i minimi di pensione dovrebbero essere pari al 40% del reddito medio nazionale: 650 Euro mensili anziché 502. CHIEDONO PERTANTO EQUITA’ E GIUSTIZIA SOCIALE PER UNA ESISTENZA DIGNITOSA attraverso prioritariamente - L’estensione ai pensionati sotto i 1000 euro mensili del bonus di 80 euro, l’adeguamento dei minimi di pensione, in un biennio, al 40% del reddito medio nazionale, l’ampliamento della no tax area; e inoltre - il recupero progressivo del potere d’acquisto delle pensioni conseguite dopo una vita di lavoro, con una più puntuale indicizzazione e la eliminazione del drenaggio fiscale; - la riorganizzazione della sanità pubblica concretizzando, con determinazione, il piano volto a territorializzare, anche nei centri rurali, i servizi con un ruolo primario dei medici di base e la costituzione dei pool di specialisti multidisciplinari 24 ore su 24; - la dotazione di risorse adeguate per la non autosufficienza, le politiche sociali, la lotta alla povertà e per politiche di prevenzione, di educazione alla salute per l’invecchiamento attivo e sano. Le risorse necessarie possono essere reperite, con la ripresa dello sviluppo e del PIL, con le necessarie riforme e con una più incisiva lotta: 1) alla evasione ed elusione fiscale, 2) alla corruzione ed alla criminalità, 3) agli sprechi ed ai privilegi di numerose caste, 4) con la trattenuta progressiva del contributo di solidarietà su tutte le pensioni superiori a 5.000 Euro mensili ivi compresi i vitalizi. ANP - Associazione Nazionale Pensionati promossa dalla CIA


LA CONFEDERAZIONE ITALIANA AGRICOLTORI (CIA) E' UN'ORGANIZZAZINE LAICA ED AUTONOMA DAI PARTITI E DAI GOVERNI.

Opera in Italia, in Europa e a livello internazionale per il progresso dell'agricoltura e per la difesa dei redditi e la pari dignita degli agricoltori nella societa Organizza gli imprenditori agricoli e tutti coloro che sono legati all 'attivita agricola da rapporti non transitori. La Cia si articola in associazioni di categoria, istituti e societa che operano per la sicurezza alimentare e la salvaguardia dell'ambiente, nel campo dell'assistenza previdenziale, sociale, sanitaria, fiscale e tributaria, della consulenza tecnica, della formazione, dell'assicurazione, dell 'agriturismo, dell'agricoltura biologica e per la tutela degli anziani, delle donne e dei giovani La confederazione ha rappresentanti nei -'maggiori organismi internazionali, comunitari, nazionali, regionali e provinciali

Sedi Regionali