News Chieti-Pescara
Sicurezza nei Luoghi di Lavoro - 03 gen 2017

Prorogata l'entrata in vigore dell'obbligo del conseguimento patentino per la conduzione delle macchine agricole.

La legge di conversione del "milleproroghe" (legge 27 febbraio 2017, n. 19, in G.U. n. 49 del 28 febbraio 2017), determina una proroga dell'entrata in vigore dell'obbligo del patentino per la conduzione delle macchine agricole al 31 dicembre 2017. Inoltre, proroga al 31 dicembre 2018 il termine entro il quale chi ha dimostrato di avere condotto macchine agricole per almeno due anni, può effettuare il corso di aggiornamento.



News Chieti-Pescara
Sicurezza nei Luoghi di Lavoro - 03 mag 2016

Il Milleproroghe fa slittare la revisione delle macchine agricole a giugno

Con l’approvazione definitiva del decreto Milleproroghe avvenuta lo scorso 24 febbraio tra i numerosi rinvii entrati in vigore vi è anche quello relativo anche la data ultima di emanazione del decreto ministeriale che sancisce l'obbligatorietà di sottoporre a revisione periodica le macchine agricole soggette a immatricolazione. Tale termine, inizialmente fissato per il 31 dicembre 2015 viene posticipato al 30 giugno 2016. Nessuna proroga invece per l'obbligo di patentino per l’abilitazione alla conduzione delle macchine agricole, entrato in vigore il 31 dicembre 2015. La normativa prevede che i lavoratori autonomi o subordinati che per la prima volta, a partire dal 31 dicembre 2015, utilizzano le machine agricole e non hanno formazione pregressa o esperienza documentata (neofiti) sono obbligati a frequentare un corso completo per l’ abilitazione professionale. I lavoratori autonomi/subordinati che possono invece dimostrare l’esperienza pregressa di guida dei mezzi pari almeno a 2 anni in base, sono soggetti al corso di aggiornamento (con un numero di ore ridotte rispetto al corso completo di abilitazione) entro il 13 marzo 2017. Cia Chieti-Pescara

Visualizza Allegato

News Chieti-Pescara
Sicurezza nei Luoghi di Lavoro - 07 ago 2015

MACCHINE AGRICOLE- Pubblicato il decreto che detta i criteri e le tempistiche per la revisione delle macchine agricole

Dopo varie proroghe il 30 giugno 2015 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 139 il decreto che detta i criteri e le tempistiche per la revisione generale delle macchine agricole e operatrici, di cui all'art. 57 del Codice della strada. Il provvedimento prevede che i trattori agricoli siano sottoposti a revisione a far data dal 31 dicembre 2015, le macchine agricole operatrici semoventi a due o più assi, a far data dal 31 dicembre 2017 ed i rimorchi agricoli aventi massa complessiva a pieno carico superiore a 1,5 tonnellate e con massa complessiva inferiore a 1,5 tonnellate, se le dimensioni d'ingombro superano i 4,00 metri di lunghezza e 2,00 metri di larghezza, a far data dal 31 dicembre 2017. La prima revisione dovrà essere effettuata secondo il seguente calendario: - Trattori agricoli immatricolati entro il 31.12.1973 - Revisione entro il 31.12.2017 - Trattori agricoli immatricolati dal 1.1.1974 al 31.12.1990 - Revisione entro il 31.12.2018 - Trattori agricoli immatricolati dal 1.1.1991 al 31.12.2010 - Revisione entro il 31.12.2020 - Trattori agricoli immatricolati dal 1.1.2011 al 31.12.2015 - Revisione entro il 31.12.2021 Dopo la prima, la revisione dovrà essere nuovamente effettuata ogni cinque anni, entro il mese corrispondente alla prima immatricolazione. Per le macchine agricole immatricolate prima del 1.1.2009, il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, con decreto che dovrà ancora essere emanato, stabilirà procedure semplificate di aggiornamento dei documenti di circolazione e le modalità operative per effettuare la revisione.

Visualizza Allegato

LA CONFEDERAZIONE ITALIANA AGRICOLTORI (CIA) E' UN'ORGANIZZAZINE LAICA ED AUTONOMA DAI PARTITI E DAI GOVERNI.

Opera in Italia, in Europa e a livello internazionale per il progresso dell'agricoltura e per la difesa dei redditi e la pari dignita degli agricoltori nella societa Organizza gli imprenditori agricoli e tutti coloro che sono legati all 'attivita agricola da rapporti non transitori. La Cia si articola in associazioni di categoria, istituti e societa che operano per la sicurezza alimentare e la salvaguardia dell'ambiente, nel campo dell'assistenza previdenziale, sociale, sanitaria, fiscale e tributaria, della consulenza tecnica, della formazione, dell'assicurazione, dell 'agriturismo, dell'agricoltura biologica e per la tutela degli anziani, delle donne e dei giovani La confederazione ha rappresentanti nei -'maggiori organismi internazionali, comunitari, nazionali, regionali e provinciali

Sedi Regionali